LBA Finals, Gara 3: Venezia espugna il PalaSerradimigni e si porta avanti 2-1

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Con la serie sull’1-1, Sassari e Venezia si affrontano per Gara 3 al PalaSerradimigni.

Palla a due alle 20.45.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Mia Immagine

Quintetti

Dinamo Sassari. Smith, Carter, Pierre, Thomas e Cooley

Reyer Venezia. Haynes. Stone, Bramos, Mazzola e Watt.

I QUARTO. Dinamo Sassari 16 – Reyer Venezia 19

Venezia parte forte mentre per i padroni di casa avvio contratto: la Reyer scrive il 4-0 con Bramos e l’ex Haynes, Sassari si sblocca con Pierre e il 2+1 di Smith. Pierre a cronometro fermo sigla il 7 pari: Watt monetizza il fallo di Carter. Le due squadre si affrontano a viso aperto ed è una sfida punto a punto: duello in area tra Cooley e Daye. È il centro orogranata a firmare un break di 4-0 che convince coach Pozzecco a chiamare minuto (13-17). Tonut allunga il parziale veneziano, Gentile dall’arco ferma l’emorragia. Al 10’ la Reyer avanti 16-19.

II QUARTO. Dinamo Sassari 32 – Reyer Venezia 39

Venezia prosegue la sua corsa trascinata da Stefano Tonut e allunga fino a +8 con un break a cavallo tra primo e secondo quarto di 11-3. Giuri dall’arco sigla il vantaggio orogranata in doppia cifra. Spissu anima i suoi dall’arco, Vidmar fa virgola a cronometro fermo e McGee punisce dai 6,75. Coach Walter De Raffaele ci vuole parlare su: i suoi ragazzi escono bene dal timeout con un parziale di 8-1. Stone si iscrive a referto e infila la bomba, Daye dalla media scrive il +11. Pierre sblocca il Banco di Sardegna dalla lunetta, magia di Thomas suona la carica ai padroni di casa (28-35). Daye si porta in doppia cifra, Thomas conduce i biancoblu coadiuvato da Cooley in area. Watt chiude il primo tempo 32-39.

III QUARTO. Dinamo Sassari 46 – Reyer Venezia 59

Il secondo tempo si apre con una Dinamo che accorcia le distanze: aprono le danze Thomas e Smith, Stone risponde dalla lunga distanza. Cooley in lunetta riporta i suoi a un possesso di distanza. Pierre allunga a 8-3 il parziale sassarese, Tonut e Bramos ricacciano indietro l’offensiva isolana dai 6,75: Venezia avanti +8 (40-48). Coach Pozzecco chiama minuto ma gli orogranata sono in fiducia e bombardano con Stone per il +11. Gli ospiti allungano con Daye, Polonara dall’arco interrompe il digiuno sassarese ma De Nicolao risponde con la stessa moneta. Il canestro and one di Bramos chiude la terza frazione 46-59.

IV QUARTO. Dinamo Sassari 73 – Reyer Venezia 76

I padroni di casa provano ad accorciare con Smith e Gentile in lunetta, gli uomini di De Raffaele restano in controllo con De Nicolao dall’arco. I sassaresi quindi piazzano un parziale di 14-0 e si riportano in parità. Apre le danze la bomba di Polonara, Pierre fa 1 su 2 ai liberi: Spissu chiude il contropiede riporta Sassari sotto la doppia cifra e chiama a raccolta il pubblico del PalaSerradimigni. La quinta infrazione costringe Watt alla panchina mentre il Banco chiude le maglie in difesa e lotta su ogni pallone, Thomas trova un rocambolesco appoggio al vetro ed è -6. Thomas non sbaglia a cronometro fermo e monetizza il fallo di Vidmar. Pierre attacca il ferro e riporta i padroni di casa sul 64 pari con 4’40’’ da giocare. Reazione Reyer con un controbreak di 7 lunghezze: gli orogranata attaccano con pazienza con Daye e Haynes (64-71). Ci vuole parlare su il Poz, Thomas sfrutta il fallo di Stone. Tripla di Gentile e Sassari è nuovamente a un possesso di distanza: quando inizia l’ultimo giro di cronometro Polonara inchioda la bimane del 71 pari. Daye è un cecchino dall’arco e trascina ancora Venezia avanti 71-74 con 17’’ sul cronometro. Il quinto fallo di Vidmar manda Gentile in lunetta che non sbaglia e dice -1 Banco. Daye  non sbaglia a cronometro fermo e mette in cassaforte la vittoria: la Reyer si porta avanti nella serie 2-1 vincendo 73-76.

 

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni