TEATRO MASACCIO – STAGIONE 2018-2019

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO ONLUS

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO

 

TEATRO MASACCIO

Stagione 2018-2019

 

Con l’anno nuovo si riapre il sipario del Masaccio per presentare un’altra brillante stagione teatrale. Grazie alla collaborazione fra l’Amministrazione comunale di San Giovanni Valdarno e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, dal 17 gennaio una carrellata di artisti, intellettuali, musicisti, ottimi attori sarà in scena per il pubblico valdarnese: cinque appuntamenti che propongono un’osservazione articolata del presente con un tuffo nella classicità scespiriana più festosa e musicale.

Attori affermati – Francesco Mandelli, che molti ricordano come metà del duo I soliti idioti, Marina Massironi, simpaticissima spalla femminile del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, Roberto Citran, ottimo protagonista di tante pellicole d’autore –, un approfondimento sui sentimenti proposto da Paolo Crepet, conosciutissimo psicologo, e molta musica, con l’omaggio del bravissimo Paolo Fresu a Chet Baker e il Falstaff tra Shakespeare e Verdi, concorrono a fare del cartellone 2019 del Masaccio di San Giovanni un vero campionario di eccellenze spettacolari.

Giovedì 17 gennaio (ore 21, come per tutti gli spettacolo), è PROPRIETÀ E ATTO di Will Eno, celebre drammaturgo del teatro minimale americano, ad aprire il cartellone del Masaccio. È il monologo di un uomo “senza dimora” interpretato dall’attore Francesco Mandelli – artista versatile che passa dalla tv alla musica al cinema (basti per tutto ricordare le spassose parodie del duo I soliti idioti) – che riflette sull’innata inadeguatezza dell’essere attraverso i suoi esilaranti e strazianti tentativi di comprendere se stesso e il mondo che lo circonda.

Venerdì 15 febbraio è di scena uno spettacolo di emozioni: PASSIONE, un inventario di pensieri, storie e riflessioni che girano attorno a questa parola proposto da uno dei personaggi più amati dal pubblico di ogni età, lo psicologo Paolo Crepet. Grazie al suo racconto comprendiamo come la passione sia un traghetto meraviglioso che conduce verso la speranza di una vita migliore. Accompagnano sul palcoscenico le riflessioni di Crepet il violino di Dino de Palma e il pianoforte di Claudia d’Ippolito.

Martedì 26 febbraio uno spettacolo assolutamente da non perdere, A TEMPO DI CHET-LA VERSIONE DI CHET BAKER, l’omaggio proposto dall’eccezionale tromba di Paolo Fresu con Dino Rubino al piano e Marco Bardoscia al contrabbasso. Uno spettacolo ambientato in un jazz club dove l’assolo straziante di un trombettista fa esplodere applausi scroscianti: è Chet Baker a suonare, uno dei miti musicali più struggenti del ‘900. In un’altalena fra passato e presente affiorano fatti ed episodi disseminati lungo l’arco della sua esistenza, presentati da questo trio di musicisti eccellenti di oggi.

Il regista Gianfranco Pedullà propone con un foltissimo gruppo di attori e musicisti – sabato 9 marzo FALSTAFF O L’EDUCAZIONE DEL PRINCIPE, uno spettacolo teatrale ricco di musiche, ritmo e coralità, che ricostruisce il personaggio del titolo partendo dai testi di William Shakespeare, Arrigo Boito e dalla musica di Giuseppe Verdi. Un grande gioco scenico completamente dedicato al piacere degli spettatori di incontrare Falstaff e la sua banda di abitanti notturni dell’Osteria della Giarrettiera dove il nostro eroe, di fatto, vive e compie le sue imprese.

La chiusura della stagione, mercoledì 10 aprile, è affidata ad una scoppiettante coppia di collaudatissimi artisti, Marina Massironi e Roberto Citran protagonisti de LE VERITÀ DI BAKERSFIELD, testo dell’americano Stephen Sachs presentato per la prima volta in Italia. Due vicende umane lontanissime che si incontrano nello scenario di un’America sempre percorsa da forti divari sociali: Maude, cinquantenne disoccupata, scopre che potrebbe possedere un quadro di Jackson Pollock. Il compito di Lionel, esperto d’arte di livello mondiale, è quello di verificare l’originalità dell’opera che, in caso di autenticazione, potrebbe far cambiare completamente vita alla simpatica protagonista. Nell’incontro tra i due succede che Maude si riveli assai meno sprovveduta di quanto appare mentre la posizione di Lionel appare via via sempre più fragile, in una sorta di ribaltamento di ruoli. Ispirato da eventi reali, questo dramma comico ed esilarante crea domande vitali su ciò che rende l’arte e le persone veramente autentiche.

 

biglietti

platea: intero € 15, ridotto € 13

galleria: intero € 13, ridotto € 11

carta Studente della Toscana

biglietto € 8 studenti universitari (il posto verrà assegnato, dietro presentazione della carta, in base alla disponibilità della pianta; si consiglia l’accesso in biglietteria almeno un’ora prima dell’inizio spettacolo)

prenotazioni e prevendita biglietti

è possibile acquistare o ritirare i biglietti prenotati, presso la biglietteria del Teatro Masaccio 3 giorni prima di ogni spettacolo e il giorno stesso dello spettacolo ore 16-19.

prenotazione telefonica al numero: 366 2262506

ritiro biglietti prenotati entro ore 19 del giorno precedente lo spettacolo.

Le prenotazioni da parte degli istituti scolastici devono essere effettuate almeno una settimana prima di ogni spettacolo.

riduzioni

“biglietto futuro” under 30 anni, over 60 anni, soci Coop-Unicoop Firenze, soci dell’Associazione Pro Loco di San Giovanni Valdarno, possessori di abbonamento alle stagioni teatrali dei Comuni di Cavriglia e Castelfranco Piandiscò, possessori Carta dello spettatore FTS (solo per i biglietti). Per i gruppi scolastici di almeno 20 alunni

sono riservati posti di platea al prezzo di € 8, da prenotare almeno una settimana prima di ogni spettacolo.

promozioni biglietti Coop: per i soci Coop è attiva la promozione 1000 punti mille emozioni.

Info e adesioni presso i punti vendita Unicoop Firenze

info

Servizio Cultura

tel. 055 9126283

Teatro Masaccio

via G. Borsi, 3 – San Giovanni Valdarno (AR)

tel. 055 945189

Palazzo d’Arnolfo Museo Terre Nuove

piazza Cavour, 15 – San Giovanni Valdarno (AR)

tel. 055 9126213 – info@museoterrenuove.it

 

comunesgv.it

Locandina

Programma

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: