Orizzontescuola: Pensione Quota 100 con cumulo contributivo gratuito

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Pensione Quota 100Buongiorno, sono un insegnante di scuola secondaria nata nell’aprile del 1956, in questi anni sono sempre stata iscritta all’ordine dei farmacisti pur non avendo mai lavorato in farmacia.
Verso i contributi all’ENPAF dal 1984 e ho insegnato dal 1984 al al 1987 con supplenze di breve durata e sono entrata in ruolo nel 1987.
Ora vorrei andare in pensione  come mi devo comportare per non perdere gli anni di contribuzione versati all’ENPAF? Come mi devo comportare? Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti

Pensione Quota 100 e cumulo contributivo

La bozza del decreto sulla riforma pensioni, che include la misura Quota 100, al punto 2, recita: “Ai fini del conseguimento del diritto alla pensione Quota 100, gli iscritti a due o più gestioni previdenziali di cui al comma 1, che non siano titolari di trattamento pensionistico a carico di una delle predette gestioni, hanno facoltà di cumulare i periodi assicurativi non coincidenti nelle stesse gestioni amministrate dall’INPS, in base alle disposizioni di cui all’articolo 1, commi 243, 245 e 246, della legge 24 dicembre 2012, n. 228”.

Quindi, per il raggiungimento del requisito contributivo ai fini della pensione Quota 100 è possibile operare il cumulo contributivo gratuito.

Nel caso della nostra lettrice, se i periodi dei versamenti sono coincidenti, come sopra specificato, il cumulo contributivo gratuito, non si può operare.

Ricordiamo che con la quota 100 è previsto il divieto del cumulo lavorativo, tranne per le prestazioni occasionali con un limite di 5.000 euro annui.

Lei comunque non matura i requisiti per la Quota 100 in quanto sono richiesti 38 anni di contributi, è fuori anche dall’Opzione donna che prevede 35 anni di contributi maturati entro il 31 dicembre 2018. Tranne che non scelga l’Ape volontario o la Rita.

A mio avviso, in base alla scelta pensionistica, lei potrà accedere alle due pensioni indistintamente oppure optare per la totalizzazione.

Totalizzazione dei contributi

La totalizzazione è completamente gratuita e consente a tutti i lavoratori dipendenti, autonomi e liberi professionisti, che hanno versato contributi in diverse casse, gestioni o fondi previdenziali, di acquisire il diritto a un’unica pensione di vecchiaia, anzianità, inabilità e ai superstiti.

Le consiglio di rivolgersi ad un patronato e far verificare la sua posizione contributiva e valutare quest’opzione, in quanto per la pensione di vecchiaia e la pensione di anzianità, dal 2012 non è più richiesta un’anzianità contributiva minima presso le gestioni coinvolte nella totalizzazione.

 

L’articolo Pensione Quota 100 con cumulo contributivo gratuito sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: