Una spudoratezza…. senza limiti! La risposta di rinascita ravellese a Paolo Vuilleumier

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Ravello, Costiera amalfitana. Dopo il commissariamento della Fondazione Ravello , con la nomina di Felicori da parte della Regione Campania, oltre agli articoli sui principali quotidiani, Corriere, Repubblica e Il Mattino, anche interventi dell’opposizione alla quale ha risposto il gruppo di maggioranza guidato dal sindaco Salvatore Di Martino con un intervento che riceviamo e pubblichiamo

Una spudoratezza…. senza limiti!
La mistificazione e l’avvelenamento dell’ambiente sono il pane quotidiano di Vuilleumier.
Ha taciuto per 4 lunghi anni e parla oggi per far trovare la solita polpetta avvelenata al Commissario della Fondazione. Il fallimento è stato suo e dei suoi delfini designati che per 4 lunghi anni hanno portato la Fondazione al collasso.
Ma il vizio di parlare tardi e in modo sconsiderato deve essere di tutto il suo gruppo o, peggio ancora, è lui che dirige e tira i fili del gioco. Per quattro anni da consiglieri di indirizzo lui e i suoi nominati non hanno fatto altro che litigare con il mondo e invadere tutti i campi per poter dire “comandiamo noi”; la maggioranza in quasi tutti i CdI che si sono celebrati era costituita dai quattro “ravellesi” che avrebbero potuto approvare o bocciare di tutto e di più. Invece per quattro anni non ha mai affrontato temi importanti per il Paese e per la Fondazione, arrivando al termine del mandato senza aver risolto nulla. L’auditorium, del quale immeritatamente si è sempre vantato all’epoca della sua costruzione, langue in attesa che succedesse qualcosa nella Fondazione. Cinque anni da Sindaco e ancora altri due e mezzo da magna pars della Fondazione Ravello, per un totale di sette anni e mezzo, hanno prodotto il nulla assoluto. Oggi parla di fallimento? Lui? Verrebbe da dire ha la faccia come il c…ervello, di bronzo.
Noi abbiamo cercato in ogni modo di smuovere le acque, abbiamo accettato finanche, ad un anno dalla scadenza e dopo oltre un anno dal nostro insediamento, di entrare dalla finestra a casa nostra, perché il portone era sbarrato da ben quattro portieri del palazzo, più un controllore all’interno del CdA, tutti a marchio Vuilleumier saldamente incollati alle loro sedie. Quando abbiamo toccato il fondo, in modo trasparente e corretto abbiamo rivendicato un commissariamento che consentisse di bonificare il campo e partire con un nuovo corso. Ancora ieri all’indomani della nomina abbiamo già definito e pubblicizzato la nostra posizione sui tempi e sul futuro, senza infingimenti e slinguacciate per nessuno. Ravello per noi è sacra e viene prima di tutto.
A breve sentiremo il tessuto produttivo ravellese per confrontarci sul futuro, magari potrà venire come comproprietario di un albergo, di quello che affaccia sul “suo capolavoro”. Riteniamo che con il commissariamento si sia chiuso un ciclo per la Fondazione Ravello; noi vogliamo aprirne uno nuovo e al più presto; lo faremo con il coinvolgimento degli operatori turistici ravellesi, per dare vita alla Rinascita della Fondazione.
Dopo diciassette anni è cambiato il mondo; Vuilleumier non se n’è accorto, forse è ancora sotto shock per la risposta che gli elettori di Ravello hanno dato alle sue capacità di amministrare il Paese e non solo il Paese. La Fondazione Ravello che per anni ha dato segnali importanti alla nazione e al mondo, con l’avvento di Vuilleumier si è impallata in beghe di paese. Anche nei tempi peggiori dei rapporti interpersonali le allora Maggioranze e Minoranze che videro le alternanze Di Martino-Imperato- Amalfitano, la Fondazione è andata sempre avanti migliorando anno dopo anno. Poi fu Vuilleumier.
Oggi non permetteremo a chi ha fallito di inquinare ancora l’ambiente; accoglieremo con grande fiducia e stima il neonominato Mauro Felicori senza ammiccamenti e imbonimenti come qualcuno ha miseramente ritenuto di fare; ci confronteremo con lui sul futuro che per noi resta vincolato a due, e solo due, priorità: Fare presto; e Ravello prima di tutto e tutti.
L’Amministrazione Comunale Rinascita Ravellese

L’articolo Una spudoratezza…. senza limiti! La risposta di rinascita ravellese a Paolo Vuilleumier proviene da Positanonews.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: