Ciappi-Silvestri. E super Lari in mediana: Cerbaia-A.Legnaia, le pagelle di SportChianti

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

CERBAIA (SAN CASCIANO) – Partita combattuta quella che ha visto il Cerbaia vincere 3-1 contro l’Audace Legnaia allo stadio… lungo la Sugana.

Per una vittoria, la seconda consecutiva, che dà una bella boccata d’ossigeno alla classifica dei ragazzi di mister Mauro Tramacere Falco e del presidente Luca Presciutti.

Qui di seguito il super “pagellone” di SportChianti… .

CERBAIA

Ciappi: 8. Partita pazzesca del numero uno locale. Che dice no una, due, tre volte. Essenziale soprattutto per spegnere ogni velleità di rimonta

Lotti: 6. Buona partita in copertura. Con il neo del gol del 3-1 che trova proprio il suo fianco scoperto

Acquisti: 7. Di testa sono tutte del capitano. Partita tonica al centro della difesa.

Canocchi: 6,5. Sempre in palla, degno “scudiero” di Acquisti.

Giuffrè: 6,5. Fra i due terzini è quello che spinge di più. Bello un assist di esterno destro per Silvestri nel primo tempo.

Lari: 7,5. Partita utilissima di questo gigante del centrocampo. Corre, salta di testa su ogni rilancio, mette il piede su quasi tutte le linee di passaggio. Indispensabile.

Bellucci: 7. Un gol acrobatico. Alcune belle palle rubate in mezzo e tante urla nelle orecchie dal mister. che cerca di smorzarne l’intermittenza. E’ comunque sempre un uomo decisivo per il Cerbaia.

Pucci (dal 71′): 6. Entra in partita con la giusta tonicità.

Calonaci: 7. Primo tempo sotto tono (ci dicono anche che fosse reduce da febbre in settimana). Nella ripresa tre gemme: un taglio per Campolmi, l’assist bellissimo per il 3-0 di Silvestri, una punizione alla Mario Corso fuori di un capello.

Bosco (dal 92′): sv.

Rossi: 6,5. Cicca un pallone non… da lui. Ma dà una mano sempre e comunque in ognuno degli 86 minuti in cui è in campo.

Faggioli (dall’86’): sv. Messo a presidiare la difesa nel finale.

Campolmi: 6. Meglio nel secondo che nel primo tempo. Quando a volte si scorda di rincorrere l’avversario dopo aver perso palla.

Papi (dal 92′): sv.

Silvestri: 8. Due reti, entrambe di pregevole fattura. E una continua presenza in partita.

Allenatore, Mauro Tramacere Falco: 7,5. Urla parecchio soprattutto nel primo tempo, per svegliare i suoi. I più “gettonati” sono Bellucci e Valonaci, non a caso quelli con maggiore talento, coloro che possono fare la differenza in una lotta per una salvezza che, da quando è arrivato il mister, non è più un miraggio.

AUDACE LEGNAIA

Poli: 5,5. Ci sembra incolpevole sulle reti. Ma ne prende comunque tre.

Ristori: 5,5. Meglio in avanti. Finisce praticamente da punta esterna.

Vucaj: 5,5. Terzino vecchio stampo.

Fucà (dal 58′): 6,5. Decisamente più intraprendente. Da un suo sinistro nasce il gol del 3-1. Tira una sassata su punizione su cui Ciappi si supera.

Cloetta: 6. Bravo di testa. Fa un paio di recuperi notevoli in velocità su un cliente complicato come Michele Rossi.

Lavagnini: 5,5. Meno in palla e meno sicuro del compagno di reparto.

Batisti: 5,5. Nei primi 25 minuti mena le danze. Poi, quando la partita si fa complicata, perde troppi palloni.

Forasassi: 5,5. Potrebbe portare in vantaggio i suoi con un tap in di testa nel primo tempo. Niente da fare.

Salvadori (dal 66′): 6. al centro della difesa. fa il suo.

Senese: 5,5. Il capitano dà un’immagine di sé più dinamica nei primi minuti. Poi, forse frenato anche da un giallo, scompare dalla gara fino alla sostituzione.

Garbi (dal 69′): 6,5. Anche a ritmo ridotto l’ex Centro Storico Lebowski è di un’altra categoria.

Mazzoni: 6,5. Il gol della speranza. Un assist per Modugno che chiedeva solo di essere spinto dentro.

Capuano: 5. Impalpabile.

Modugno (dal 61′): 5,5. Potrebbe riaprirla, ma la sua occasione sfumata va divisa al 50% fra il miracolo di Ciappi e il suo… errore da zero metri.

Fanfani: 6. Ci prova in un paio di occasioni.

Fraccone (dal 66′): 6,5. Apre bene sulla sinistra nell’azione del gol del 3-1. Una bella apertura sulla destra per un’altra occasione dell’Audace Legnaia. Sembra bello vivo il classe ’80.

Allenatore Marco Bertuccio: 5,5. Premessa, con il senno di poi… . E non conosciamo neanche le condizioni dei suoi giocatori. Osserviamo solo che almeno due-tre di quelli inseriti sono andati molto, molto meglio di quelli che hanno giocato dall’inizio.

ARBITRO

Alessio Principato di Pisa: 6. Partita a tratti spigolosa, la chiude senza errori marchiani. Distribuisce tonnellate di cartellini gialli.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: