Si ghiaccia la riserva di Fucecchio: cereali per nutrire gli uccelli

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Distribuiti quintali di miscele di cereali (orzo, mais, sorgo e altro) per offrire un aiuto alle migliaia di uccelli che svernano nella Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, 1800 ettari tra le provincie di Firenze e Pistoia. L’intervento è stato effettuato, come da protocollo tecnico, dopo che per 10 giorni consecutivi la maggior parte della superficie è stata ghiacciata. In tali condizioni per molti uccelli che si alimentano prevalentemente in acqua e nelle ore notturne, come le varie specie di anatre selvatiche, diviene molto difficile reperire cibo e, si spiega, diventa corretto intervenire per fornire un aiuto. A tale scopo, in aree dove abitualmente gli uccelli si concentrano, si va a rompere la lastra di ghiaccio e si getta il cibo in acque basse (dove comunque non sarà accessibile a cinghiali e ratti). Anche il mantenimento di una opportuna circolazione idrica all’interno delle aree contribuisce ad offrire spazi risparmiati dalla morsa del ghiaccio. In assenza di tali condizioni, si spiega ancora, non è corretto alimentare artificialmente gli animali selvatici, ma l’attenzione deve essere posta essenzialmente nel creare e mantenere habitat idonei, dove la fauna, nelle sue diverse componenti, può trovare cibo e rifugio. L’area, che rappresenta la più grande palude interna italiana, è aperta e dotata di strutture per la visita che comprendono anche tre osservatori faunistici, uno dei quali realizzato tramite la riconversione di uno dei caratteristici casotti del Padule.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: