Prostituzione a Rende, sotto sequestro tre appartamenti in via Verdi e via Fermi

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

<div>
<a href="https://www.quicosenza.it/news/le-notizie-dell-area-urbana-di-cosenza/rende/273088-prostituzione-a-rende-sotto-sequestro-tre-appartamenti-in-via-verdi-e-via-fermi"><img title="via verdi e via fermi rende" src="https://www.quicosenza.it/news/wp-content/uploads/2019/01/via-verdi-e-via-fermi-rende-300x158.jpg" alt="Prostituzione a Rende, sotto sequestro tre appartamenti in via Verdi e via Fermi" width="300" height="158" /></a>
</div>
<h4>La Squadra mobile ha sequestrato due appartamenti a Rende. Inoltre una delle 4 persone destinatarie dell&#8217;ordinanza di custodia cautelare si è consegnata due giorni fa agli investigatori<span id="more-273088"></span></h4>

 

RENDE – Tre appartamenti sequestrati ieri, ad altrettanti soggetti ritenuti responsabili di favoreggiamento e sfruttamento aggravato della prostituzione. I provvedimenti di sequestro richiamano integralmente l’ordinanza di applicazione di misure cautelari nei confronti delle 7 persone, tra le quali quali rientrano i tre destinatari delle ordinanze di sequestro preventivo, ritenute responsabili, a vario titolo, di favoreggiamento e sfruttamento aggravato della prostituzione e coinvolti nell’operazione del 4 gennaio scorso, il blitz della Squadra Mobile. Tre gli appartamenti finiti nel mirino degli inquirenti: uno in Via Verdi e gli altri due in Via Fermi, nella zona di Quattromiglia, tutti risultati essere utilizzati per l’esercizio della prostituzione.

Il Gip ha motivato i provvedimenti sul presupposto che lo sviluppo degli accertamenti condotti dalla Squadra Mobile ha dimostrato come l’applicazione delle misure cautelari personali nei confronti degli indagati non abbia fatto cessare la condotta illecita posta in essere da questi ultimi e che sussiste invece il concreto pericolo che la libera disponibilità degli appartamenti sopra indicati possa aggravare o protrarre le conseguenze del reato per cui si procede.

Come detto in occasione dell’esecuzione delle sopra citate misure cautelari personali le strutture abitative in esame, sono risultate essere in uso a donne che chiedevano di “lavorare” per un determinato periodo in quella precisa località pagando la somma procapite di 50 euro al giorno a colui che gestiva tali dimore.

Infine relativamente alle persone coinvolte nell’operazione e assegnate ai domiciliari (A.L. di 52 anni di Zumpano, D.B., 42 anni di Rende e F.C. di 45 anni di Montalto Uffugo) una quarta donna,  si è consegnata due giorni fa agli inquirenti anche lei coinvolta e destinataria dell’ordinanza cautelare ovvero A.A.S.P. di 43 anni cittadina brasiliana domiciliata a Montalto Uffugo. 

LEGGI ANCHE

Rende, scoperto vasto giro di prostituzione. Eseguite 7 misure cautelari

Lucciole in appartamento, c’era anche lo “smercio di vergini minorenni” per i pedofili

L’articolo Prostituzione a Rende, sotto sequestro tre appartamenti in via Verdi e via Fermi è stato pubblicato da QuiCosenza.it.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: